Alleanza tra Telecom Italia e Microsoft per le Pmi

Alleanza tra Telecom Italia e Microsoft per le Pmi

25/11/2014 09:00

Le due aziende presentano a Smau un’offerta congiunta per la comunicazione e la produttività basata su soluzioni cloud. dedicata alle piccole e medie imprese.

Attraverso il nuovo cloud marketplace Nuvola Store di Telecom Italia, le PMI potranno acquistare la suite per la produttività Cloud Office 365 oltre a numerosi servizi di ausilio per lo sviluppo digitale delle aziende, a partire dai server virtuali fino alle componenti applicative per la gestione e lo sviluppo dei siti web.
 
Francesco Pagliari, responsabile Industry Solutions – Marketing Business di Telecom Italia afferma che si tratta di “un approccio innovativo che offre al cliente la massima flessibilità nella scelta dei servizi di cui ha realmente bisogno, oltre alla possibilità di poter integrare a condizioni vantaggiose i servizi nei pacchetti di connettività. La partnership con Microsoft, fondata sulla convinzione del ruolo determinante che possono svolgere le tecnologie cloud per la digitalizzazione del Paese, conferma il nostro impegno nell’offrire alle imprese di qualsiasi dimensione gli strumenti più avanzati per gestire il proprio business accrescendone efficienza e competitività”.

Per Vincenzo Esposito, direttore delle Divisione piccola e media impresa e partner di Microsoft Italia “le PMI costituiscono la colonna portante dell’economia italiana, rappresentando il 99,9% del totale delle imprese e l’80% dell’occupazione, ma il Rapporto sullo stato delle piccole e media imprese pubblicato dalla Commissione Europea colloca l’Italia tra i weak performers. Per questo è fondamentale sostenere il percorso di crescita delle PMI facendo leva sulle opportunità offerte dalla tecnologia e la nostra partnership con Telecom Italia intende proprio accelerarne il processo di digitalizzazione rendendo ancora più semplice adottare strumenti innovati a supporto della loro competitività. Con Office 365 per esempio le PMI possono accedere agli stessi strumenti avanzati che rappresentano un valore aggiunto per le aziende più grandi, basti pensare al fatto che il 60% delle aziende Fortune 500 lo ha adottato nell’ultimo anno. Anche gli artigiani e le realtà più piccole possono infatti beneficiare delle soluzioni di produttività da remoto e delle funzioni di collaborazione in tempo reale integrate nella piattaforma, in modo estremamente accessibile grazie alla natura on demand del servizio”

Seguici su Twitter @QuoMediaNews



2800